SERIE C, FALSA PARTENZA. Sconfitte le ragazze, gli uomini strappano un pareggio.

Debutto in chiaroscuro per le nostre squadre di Serie C, che nella prima giornata raccolgono soltanto un pareggio (agguantato dai ragazzi nella trasferta di Imola) e una sconfitta (rimediata in casa dalle ragazze, opposte al Tennis Viserba).

SQUADRA MASCHILE

I ragazzi di capitan Casadei lasciano Imola con un punto meritato, ma senza grossi rimpianti.  Dopo i singolari il risultato era fissato sul 2-2. Ai successi forlivesi targati Monti (75 76 a Costanzi, 2.6) e Zanetti (bravo a far valere la propria superiorità sul 3.5 imolese Boldrini per 62 60), facevano da contraltare le sconfitte nette subite dai veterani Casadei e Castellucci, maturate (curiosamente con lo stesso score di 62 62) al cospetto rispettivamente degli imolesi Falconi (2.8) e Morozzi (2.7). Rimandato il verdetto ai doppi, l’ equilibrio che già regnava ha trovato conferma. Dopo due match piuttosto veloci andava a referto una vittoria per parte, con gli inossidabili maestri Casadei/Pacchioni vittoriosi su Costanzi/Boldrini per 62 61 e gli imolesi Falconi/Morozzi bravi a prevalere per 62 63 sui giovani alfieri forlivesi Monti/Zanetti.

Un pareggio che serve a muovere la classifica e a iniziare con il giusto piglio un girone che già sapevamo essere complicato. Il sogno salvezza passerà innegabilmente attraverso i risultati che i nostri ragazzi sapranno ottenere tra le mura amiche, nel velocissimo fortino di via Brando Brandi, a partire già da domenica prossima, quando a farci visita saranno i ragazzi di Marina Sport Center in uno scontro diretto che non è difficile immaginare come DETERMINANTE ai fini della permanenza in C.

SERVE LA VITTORIA, inutile nascondersi, e per raggiungerla ci sarà bisogno di TUTTI, pubblico compreso.

 

SQUADRA FEMMINILE

Amara sconfitta per le ragazze guidate dalla maestra Sara Pretolesi, battute in casa dal Tennis Viserba per 3-1.

Dopo la iniziale debacle di Lidia Di Giovanni, sconfitta per 64 62 dalla 2.6 riminese Beatrice Letizia, ci pensava la giovanissima Sofia Pollice a rimettere le cose a posto asfaltando la pari classifica (3.1) Chiara Rinaldi con un 61 62 che non lascia spazio a chiacchiere di alcun tipo. Era, purtroppo per noi, il punto della bandiera, visto che arrivavano rapide e nette le sconfitte di Caterina Pantoli (61 62 dalla forte 2.4 Mazzola) e del doppio composto da Pretolesi /Bravaccini (60 62 per mano di Mazzola/Rinaldi).

Una sconfitta, arrivata contro una squadra dimostratasi più forte e alla quale vanno fatti i complimenti, che però non deve abbattere le nostre ragazze, attese da un turno di riposo nella prossima giornata.

Per salvarsi ci vorrà la famosa regola delle tre “C” (sarà un caso?): CUORE, CERVELLO e…….FORTUNA.

Delle prime due ne abbiamo da vendere, della terza..speriamo! Il campionato è lungo e ci saranno tante occasioni per rimettere in piedi un girone partito non bene. Superfluo sottolineare come il tifo possa essere un fattore decisivo. FORZA RAGAZZE!